picone lega municipio xii

MUNICIPIO XII, PICONE (FDI): DOPO SOLI 4 MESI E’ GIA’ CRISI GIUNTA

Dopo soli 4 mesi è già crisi nella giunta Crescimanno nel XII Municipio di Roma. All’ormai persistente assenza di una compagine di governo zoppa con l’assenza cronica di un assessore alla Mobilità, la squadra della Presidente grillina perde anche l’assessore con deleghe alle politiche sociali, emergenza abitativa, politiche della casa. Sembra non sia finita qui perché si vocifera un’altra clamorosa rinuncia all’orizzonte con un malessere diffuso tra i consiglieri di maggioranza che sostengono la Crescimanno.

IMMIGRATI, FRATELLI D’ITALIA: M5S E PD, NASCE IL PARTITO UNICO DELL’IMMIGRAZIONE

Questa mattina abbiamo organizzato un blitz di fronte al Municipio XII per protestare sulla nascita ufficiale del partito unico dell’immigrazione formato da M5S e PD. I grillini formalmente assumono impegni per la chiusura della tendopoli di Via Ramazzini, seguendo la linea di Fratelli d’Italia, poi si accordano sottobanco con il Prefetto per farla diventare stanziale e accogliere nuovi clandestini su Via Aurelia. Ci chiediamo dove sia finita la trasparenza tanto sbandierata dai grillini rispetto a scelte determinanti per la vita dei quartieri e dei romani. Mentre i cittadini chiedono sicurezza e legalità, il M5S si piega alla linea buonista del PD favorendo l’invasione dei nostri territori.

IMMIGRAZIONE, FRATELLI D’ITALIA: “BASTA INVASIONE. MARTEDI IN PIAZZA AL FIANCO DEI CITTADINI”

NO AL NUOVO CENTRO IN ZONA AURELIO: CITTADINI IN PIAZZA MARTEDI 25 OTTOBRE ORE 18 IN VIA DEI FAGGELLA ANGOLO VIA AURELIA

E’ veramente indecente quanto sta avvenendo nella Capitale, nella complice indifferenza della sindaca Raggi, rispetto all’accoglienza dei profughi e alle quote destinate a Roma. Il Ministro dell’Interno Alfano e la prefettura di Roma stanno gonfiando i nostri territori di immigrati, sul cui diritto all’ospitalità si nutre più di un dubbio di legittimità poiché di molti non si conoscono nemmeno le generalità né sono stati schedati, e molte associazioni pur di continuare a trarre profitto dal business dell’accoglienza preferiscono mettere a rischio la serenità e la sicurezza dei nostri quartieri. Il sindaco Raggi e i presidenti dei Municipi hanno l’obbligo morale di fermare questa invasione, perciò si oppongano in maniera seria a questa ignobile politica buonista che sta devastando Roma minandone la tenuta sociale.

IMMIGRATI, PICONE – GIUDICI (FDI): IN MUNICIPIO XII E’ INVASIONE

Anche in zona Aurelia sorge nel silenzio generale delle Istituzioni un nuovo centro di accoglienza in piena città, il secondo nel Municipio XII. L’atteggiamento lascivo e buonista del Movimento 5 Stelle che oggi governa il nostro Municipio, sta rendendo vita facile a chi continua a ingolfare il nostro territorio facendo calare dall’alto il secondo centro di accoglienza per immigrati nel giro di pochi mesi. Ricordiamo bene la presidente Silvia Crescimanno che a luglio, quando fu sollevato il problema della tendopoli di Via Ramazzini, lamentava lo scarso coinvolgimento nelle scelte della prefettura e addirittura auspicava per il futuro una collaborazione più rigorosa nell’organizzazione di simili interventi. Per sua stessa ammissione sappiamo che ci sono stati diversi incontri da agosto ad oggi con il Vice Prefetto.

AMBIENTE, DE LUCIA-PICONE (FI-FDI) "IN MUNICIPIO XII NASCE L'UFFICIO AMBIENTE"

Oggi abbiamo ottenuto l’istituzione di un Ufficio Ambiente in Municipio XII grazie all’ordine del giorno di Forza Italia sostenuto dal gruppo Fratelli d’Italia e approvato dal Consiglio. Grazie a questo ufficio verrà potenziata la manutenzione del verde sul nostro territorio, intervenendo su un ambito a lungo trascurato e che da tempo necessita di interventi urgenti e massicci, anche e soprattutto a livello di gestione del personale dedicato. Ancora una volta registriamo la grande confusione nel Movimento 5 Stelle che persino su un atto di tale rilevanza riesce a divedersi. L’assessore all’Ambiente esprime voto contrario, il capogruppo si astiene e il presidente della commissione Ambiente vota a favore con le opposizioni insieme ad altri consiglieri grillini. Noi continuiamo a lavorare per migliorare il territorio, al M5S lasciamo le beghe interne e il caos che li contraddistingue in questa esperienza amministrativa.

AMBIENTE, PICONE – GIUDICI (FDI): SUI TERRITORI RISORSE INADEGUATE PER LA MANUTENZIONE DEL VERDE

Per la gestione del verde servono risorse e maggiore personale a disposizione dei territori. All’annunciata rivoluzione dell’Assessore Muraro per il servizio giardini capitolino deve seguire un potenziamento dei servizi operativi territoriali, altrimenti continueremo sempre a dover gestire le emergenze non potendo mai fare una seria prevenzione e una manutenzione ordinaria. In Municipio ogni dipendente addetto al servizio giardini ha in carico 2000 alberi, per un totale di oltre 15000 da gestire con mezzo cestello elevatore, perché l'unico macchinario a disposizione del Municipio è condiviso con il Municipio XI e deve servire un territorio grande come l'intera città di Firenze.

RIFIUTI, PICONE (FDI): CRESCIMANNO DIFENDA VALLE GALERIA DALLA MURARO

Le parole dell'assessore Paola Muraro sulla scelta di chiudere Malagrotta sono offensive per l’intero quadrante cittadino che orbita intorno a quel sito e per tutti quei residenti, associazioni e comitati che si sono battuti per chiederne la chiusura. Chiediamo alla Presidente Crescimanno di difendere questo territorio e di rispedire al mittente le provocatorie e inaccettabili affermazioni della Muraro, espressione della sua stessa maggioranza. Nei fatti valuteremo se la Crescimanno assumerà una posizione corporativa a difesa dell’assessore all'Ambiente del Sindaco Raggi, o se si schiererà più ragionevolmente a difesa dei cittadini di un quadrante che ancora oggi subisce pesanti conseguenze derivanti dalla discarica. Come confermato oggi stesso dall'Arpa Lazio che ha ribadito ancora una volta la pericolosità di Malagrotta in termini di inquinamento ambientale.

TENDOPOLI, PICONE – GIUDICI (FDI): CONSIGLIO MUNICIPIO XII APPROVA ORDINE DEL GIORNO PER LA CHIUSURA

Grazie alla nostra battaglia, con colpevole ritardo di oltre due mesi, il M5S approva finalmente approva in Consiglio un ordine del giorno che impegna il Presidente a richiedere al Prefetto la revoca della concessione alla Croce Rossa Italiana per la tendopoli di Via Ramazzini. I grillini davanti all’emergenza registrata sul territorio hanno dovuto piegare il capo e allinearsi a quanto Fratelli d’Italia va chiedendo da luglio. La presidente Crescimanno aveva cercato di gestire con lettere velleitarie e superficiali inviate a Sindaco e Prefetto l’allarme sicurezza che si è riversato sui territori di Monteverde, peraltro senza ottenere risultati. Constatato il fallimento fin qui ottenuto, oggi il M5S si è dovuto arrendere all’evidenza dei fatti e dare ragione a Fratelli d’Italia, mentre il Pd restava arroccato sulle solite posizioni buoniste e di apertura all’associazionismo, ormai del tutto fuori luogo e fuori tempo visto i gravi fatti di cronaca registrati sul territorio.

Via Ramazzini: ”Tendopoli da chiudere”, il municipio accoglie la linea di FdI

Dopo l’esposto presentato ieri presso la Procura della Repubblica, oggi è stata la volta del consiglio municipale: l’amministrazione guidata dai Cinquestelle si farà carico della richiesta di chiusura della tendopoli della Croce Rossa che ha scatenato le proteste dei cittadini.

Quello presentato oggi dai consiglieri di Fratelli d’Italia è stato un esposto-denuncia curato dall’avvocato Francesco Bolognesi e accompagnato da centinaia di firme di residenti. Obiettivo finale: “valutare l’adozione del provvedimento di revoca delle misure di accoglienza per l’hub in questione, così come indicato nella nota della Prefettura di Roma recante prot. n. 0270558 dello scorso 22 agosto”. Cosa diceva la nota? “…qualsiasi violazione di legge, nonché ogni comportamento che desti allarme sociale sotto il profilo dell’ordine pubblico e che venga segnalato alle autorità locali, anche se posto in essere al di fuori della struttura, sarà considerato grave violazione delle regole del centro, e potrà dar luogo all’adozione di conseguenti misure, fino alla revoca delle misure di accoglienza da parte del Prefetto”.

RIFIUTI, PICONE - GIUDICI (FDI): IL PD ACCENDE IL TERMOVALORIZZATORE DI MALAGROTTA

"La bocciatura del Ministro Galletti al piano Zingaretti sul fabbisogno impiantistico del Lazio apre definitivamente le porte alla riaccensione del gassificatore di Malagrotta. Coloro che ancor oggi si vantano, impropriamente, di aver chiuso quella discarica sono gli stessi che hanno fatto cadere la scure di un nuovo impianto di trattamento dei rifiuti sul territorio della Valle Galeria. Le dichiarazioni dell'Assessore regionale Buschini e le rassicurazioni dell'ex Presidente del Municipio XII Maltese sullo "Sblocca Italia" dello scorso aprile si sono rivelate inopportune, inefficaci e false. Quella di oggi è l'ennesima presa in giro targata PD verso un territorio già ampiamente martoriato dal punto di vista ambientale. Siamo sicuri che i cittadini di questo quadrante non faranno attendere la propria mobilitazione per salvaguardare il proprio diritto alla salute, e noi saremo al loro fianco ancora una volta più combattivi che mai", così in una nota i consiglieri di Fratelli d'Italia del Municipio XII, Giovanni Picone, capogruppo e membro della Commissione Malagrotta, e Marco Giudici, Vicepresidente del Consiglio del Municipio.

Sede territoriale

  • Roma
    Piazza Merolli 44, 00151
  • Tel./Fax: 06.6534609

Social