picone lega municipio xii

Comunicati stampa

AMBIENTE, PICONE (LEGA): PD E M5S AZZERANO INCENTIVI PER ASSOCIAZIONI CONTRO IL DEGRADO

Scritto da Super User. Inserito in comunicati stampa.

L’eliminazione degli incentivi alle associazioni e ai comitati di quartiere per la manutenzione delle aree verdi, introdotti nella legge regionale 9/2017 da parte di Zingaretti e della maggioranza giallo-rossa, rappresenta un duro colpo nella lotta al degrado e all’incuria dei nostri territori. Questo strumento era stato utilizzato negli scorsi anni da numerose associazioni di quartiere per ridare dignità e decoro a diverse aree verdi, tra cui Largo Oriani e prossimamente a via Tarra. I fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio e ora cancellati dal PD e dal M5S, consentivano ai comitati ed associazioni di quartiere di intervenire sopperendo alle carenze delle Amministrazioni di prossimità.

Secondo i dati rilasciati da Roma Capitale, nel corso degli ultimi due anni e mezzo gli interventi promossi su aree verdi e aree giochi di competenza dipartimentale, hanno interessato una sola area a Municipio. Troppo poco per una città come Roma e per contrastare il degrado che ormai ha raggiunto livelli preoccupanti. Ringraziamo la consigliera Laura Corrotti che in Consiglio Regionale ha denunciato per prima questo assurdo taglio ai danni del territorio e dei cittadini.

Così in una nota Giovanni Picone, capogruppo della LEGA al Municipio XII

AMBIENTE. CORROTTI: ZINGARETTI CANCELLA INCENTIVI MANUTENZIONE AREE VERDI

(DIRE) Roma, 18 feb. - "Zingaretti elimina gli incentivi alle associazioni e ai comitati di quartiere per la manutenzione delle aree verdi, introdotti nella legge regionale 9/2017 con un emendamento bipartisan. Il presidente della Regione Lazio dopo averne fatto un cavallo di battaglia rivendicando una proposta inizialmente non sua, aveva voluto addirittura dedicare al tema un paragrafo del suo programma elettorale nel 2018.

Ai 'volontari del verde', come li definiva lui, erano infatti stati destinati 850 mila euro nel 2017 e successivamente altri 1,3 milioni nel maggio 2019. Ovviamente si trattava di risorse insufficienti per tutti i Comuni del Lazio ma comunque fondamentali per provare a contrastare lo stato di incuria e degrado in cui versano la maggior parte delle aree verdi di Roma Capitale, abbandonate a loro stesse da anni. Ebbene, solo pochi mesi dopo aver promesso alle associazioni dei cittadini che avrebbe persino aumentato le risorse finanziarie, Zingaretti e la sua maggioranza hanno cancellato quella disposizione di legge, promettendo che nel regolamento di attuazione della nuova legge sulla promozione dell'amministrazione condivisa dei beni comuni sarebbero stati definiti nuovi criteri per disciplinare anche i progetti di adozione del verde pubblico. Risultato finale: legge cancellata e un nuovo regolamento che non prevede nulla di specifico sulle aree verdi. Questo vuol dire che, al termine delle risorse assegnate l'anno scorso, i comitati di cittadini si troveranno di nuovo nella situazione iniziale. Per questo motivo, sia nel bilancio 2020 che nel collegato in discussione in questi giorni ho riproposto con forza, e con me anche altri colleghi del centrodestra, il ripristino degli incentivi con la speranza che ci sia un ravvedimento anche da parte di chi si professa a parole paladino dei temi ambientali senza esserlo nei fatti". Cosi' in una nota Laura Corrotti, consigliere Lega Regione Lazio.

Sede territoriale

  • Roma
    Piazza Merolli 44, 00151
  • Tel./Fax: 06.6534609

Social