picone lega municipio xii

Comunicati stampa

MIGRANTI, PICONE - GIUDICI (FDI): CRESCIMANNO E M5S FAVOREVOLI A TENDOPOLI, NON RACCONTI BUGIE

Scritto da Super User. Inserito in comunicati stampa.

Il M5S scambia i social e il blog di Grillo come strumento di comunicazione ufficiale anche con i canali Istituzionali e con il Prefetto. La Presidente Crescimanno renda pubblici tutti i documenti e lo scambio di corrispondenza prodotto sul tema della sicurezza a Monteverde e non si limiti alla propaganda su Facebook da dove sono costretti ad apprendere le notizie i cittadini.

Il M5S lo scorso luglio ha bocciato una mozione di Fratelli d’Italia in cui si chiedeva l’immediata chiusura della tendopoli e, nella stessa sede, ha respinto un ordine del giorno presentato dall’opposizione di centrodestra che interessava in maniera organica tutto quel quadrante cittadino. Giace nei cassetti del Consiglio municipale anche una seconda mozione di Fratelli d’Italia depositata lo scorso 12 settembre che chiedeva alla Crescimanno di impegnarsi presso il Sindaco Raggi per la convocazione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. La Presidente non getti fumo negli occhi dei cittadini di Monteverde, perché il M5S ha fatto un partito unico con il Pd in aula consiliare sull’immigrazione, bocciando tutte le nostre proposte per la sicurezza del territorio. Una lettera al Prefetto così generica come quella inviata dalla Crescimanno è solo una presa in giro per i cittadini, così in una nota i consiglieri di Fratelli d’Italia Giovanni Picone, capogruppo, e Marco Giudici, vicepresidente del Consiglio del Municipio XII

Il gruppo Fratelli d’Italia pretende la chiusura della tendopoli di Monteverde e prende atto che chi avrebbe l’autorità di intervenire in tal senso continui invece ad usare mezzi termini, chiedendo una maggiore generica sicurezza. Ci saremmo aspettati ben’altre dichiarazioni ed iniziative dalla Presidente Crescimanno, che pure era tra i destinatari della nota della Prefettura dove specificatamente veniva riportato che qualunque comportamento che destasse allarme sotto il profilo dell’ordine pubblico sarebbe stato considerato dal Prefetto grave violazione delle regole del centro, dando luogo alla revoca delle misure di accoglienza. La Crescimanno, alla luce anche della recente aggressione, ha richiesto o no la chiusura del centro? Si è esposta a tutela del territorio che governa? Quali soluzioni ha elaborato per offrire più sicurezza al quadrante che amministra? Pretendiamo che venga in aula a riferire sul suo operato rispetto a queste problematiche che hanno purtroppo portato alla ribalta della cronaca il nostro municipio in questi ultimi mesi.

Sede territoriale

  • Roma
    Piazza Merolli 44, 00151
  • Tel./Fax: 06.6534609

Social